La legge n. 208 del 28 dicembre 2015, articolo unico, commi 376 – 384 (Legge di stabilità 2016) definisce Società benefit quelle società “che nell’esercizio di una attività economica, oltre allo scopo di dividerne gli utili, perseguono una o più finalità di beneficio comune e operano in modo responsabile, sostenibile e trasparente nei confronti di persone, comunità, territori e ambiente, beni ed attività culturali e sociali, enti e associazioni ed altri portatori di interesse”.

La crescente popolarità della B-corp e della Benefit Corporation è stata senza dubbio uno dei motivi che hanno spinto i legislatori italiani a riconoscere lo status giuridico degli Interessi. Va notato che l'OdV non è un nuovo tipo di società, ogni società di persone e società può perseguire uno o più scopi per il bene comune. Qualora le società che non siano OdV intendano perseguire anche finalità di bene comune, devono modificare le condizioni dell'associazione o le condizioni dello statuto societario, nel rispetto delle regole che disciplinano le modifiche specifiche per ciascuna tipologia di società. La Welfare Company può fare riferimento alla parola "Società di interesse", “Società Benefit” o alla sigla "SB" accanto al suo nome e utilizzarla nei titoli da emettere.

SOCIETA'
BENEFIT